Mostra del Cinema di Venezia: un nuovo passo per la 8mm!

Un ragazzino di periferia, una storia drammatica e un esame da superare: questa la storia del corto Sufficiente, ideato e prodotto da Vodisca Teatro / La Scugnizzeria.

Il protagonista porta con sé il dramma della propria vita e lo trasforma nel più bel discorso d’esame mai sentito. È un discorso fatto di rabbia, ma anche di riscatto e coraggio, il coraggio di voltare pagina e di allontanarsi dal tipo di esperienze che hanno segnato il padre e la sua vita e, con lui, quella di tutta la sua famiglia.

Temi sociali, familiari e adolescenza costituiscono il filo conduttore di questo corto, che concorre a Le Giornate degli Autori, rassegna autonoma all’interno della Mostra del Cinema di Venezia, che punta a valorizzare tutti i prodotti autonomi, originali e innovativi all’interno dell’arte cinematografica.         

Come per le altre sezioni della mostra, anche i film in concorso alla rassegna concorrono per i premi paralleli. Dal 2004 questo spazio costituisce un vero e proprio punto di ritrovo importantissimo per autori, registi, attori e giornalisti che possono scambiarsi idee e prospettive e ideare nuovi progetti.

Una vera culla culturale e cinematografica, la Mostra del Cinema di Venezia è il più antico e prestigioso festival del cinema. Un vero e proprio appuntamento annuale per le più grandi personalità del cinema internazionale, conserva da sempre quell’eleganza e quel prestigio che la contraddistinguono.         

Tim Burton, Jane Fonda, Robert Redford, Clint Eastwood, Vittorio Gassman, Robert De Niro, Ennio Morricone, Steven Spielberg, Sophia Loren e tanti altri hanno calpestato il red carpet tutto italiano, ed è un onore poter concorrere ad una delle più importanti rassegne cinematografiche all’interno del Festival, così vicine al mondo del Cinema Internazionale.         

E chissà, questo è solo un piccolo passo verso grandi progetti futuri.     
Nati dal e con il cinema, non possiamo dimenticare le nostre origini e questa passione non può essere tenuta a freno. Ecco perché questo corto costituisce solo l’inizio di nuove prospettive e nuove idee, che non vedono l’ora di venire alla luce. 

Scatenare emozioni, suscitare pianto e commozione sono per noi elementi essenziali quando creiamo un nuovo progetto. Non si può fare cinema senza pensare a come arrivare dritti al cuore e alla mente delle persone. Ciò che conta non è semplicemente mostrare il visibile, ma anche e soprattutto l’invisibile, il segreto, ciò che è temuto e tenuto nascosto.             

E come diceva il grande Mario Monicelli Il cinema non morirà mai, ormai è nato e non può morire”. Per fortuna!               

About the author

Martina Ferrara

Martina Ferrara. Fotografa e Social Media Manager della 8mm. Mi piace raccontare le emozioni e le storie delle persone e condividerle con voi attraverso le parole e le immagini, che spesso arrivano dove la penna non riesce :)

  • Alla scoperta delle bellezze di Bacoli: il Cala Moresca
    Alla scoperta delle bellezze di Bacoli: il Cala Moresca
  • Il miglior compagno di ogni sposa: il bouquet
    Il miglior compagno di ogni sposa: il bouquet
  • Sposarsi in Primavera
    Sposarsi in Primavera
  • Domenico + Mariarosaria Wedding Day
    Domenico + Mariarosaria Wedding Day